HORTUS CONCLUSUS

ALESSANDRO SICIOLDR, giovanissimo artista ( Tarquinia 1990 ) pittore dal gusto neosurreale, oltrepassa lo spazio ed il tempo andando a ricercare una maniera di dipingere passata. Lavora principalmente con la pittura ad olio e la tecnica della velatura sapientemente utilizzata. I suoi soggetti provengono da un inconscio oscuro, mitologico, a volte angosciante che richiedono a chi li osserva di soffermarsi ad un’attenta riflessione. Le sue ispirazioni nascono da visoni oniriche, da studi scientifici, psicologici e da un panorama artistico, ben definito, dal quale attingere. Dall’arte fiamminga , da Bosch , da Franz Von Stuck alla scuola viennese del realismo fantastico di Ernst Fuchs.